Notizie

Il Passaggio delle consegne

nell'annata 2019-2020

 Passaggio consegne Mario Diego

 Il Presidente Diego Caron e il Presidente Mario Baruchello al passaggio delle consegne

Un 24 giungo di festa nella serata di passaggio delle consegne del Rotary Club Bassano del Grappa; in questo contesto il Presidente Mario Baruchello passa il testimone al nuovo Presidente Diego Caron.  

Il neo Presidente Diego ringrazia Mario e ripercorre i suoi 12 anni di vita rotariana: ora sente l’importanza di vivere il Club. Ri-Conosciamoci sarà il tema dell’annata: "dobbiamo migliorare la conoscenza tra di noi e farci conoscere e riconoscere all’esterno. Dobbiamo essere orgogliosi di essere rotariani e dimostrarlo." Inoltre, sarà fondamentale la connessione e la collaborazione con i Club vicini ed è importante concentrarsi su Service significativi e condivisi.

Queste le parole del nuovo Presidente Diego Caron alla serata del passaggio delle consegne. Il Club ringrazia il Presidente Baruchello per il grande impegno profuso nel trascorso anno e augura un buon lavoro al nuovo Presidente Diego Caron ed al suo Consiglio Direttivo.  

(vedi Notiziario n.33 dell'anno 2018-2019)

 

Il Passaggio delle consegne

nell'annata 2018-2019

Passaggio consegne Carla Mario

Il Presidente Mario Baruchello e la Presidente Carla Giordano al passaggio delle consegne

“Gentili Signore e Signori, Care amiche e amici, Gentili ospiti, Preg. mo Past Governor Gianpiero Mattarolo. Prendo la parola per la prima volta in veste di Presidente, dopo il passaggio di consegne dalle mani così gentili e generose di Carla Giordano che ha splendidamente retto il Club sino a pochi minuti fa… e vi rinnovo il ringraziamento per la stima che avete riposto in me e per il sostegno che vorrete darmi nell’attività che ci aspetta. A viatico del mio mandato ho ricevuto incoraggiamenti da molti di Voi e in particolare voglio ricordare una lettera personale che Giampiero Mattarolo mi ha voluto donare.

Vedo fra noi alcuni padri nobili del club che hanno vissuto il Rotary nei ruoli direttivi e che sono la mia ispirazione ma considero ognuno di Voi un protagonista." ... "Insieme per un obiettivo comune. Avere in comune responsabilità o unire virtuosamente i percorsi modifica in modo significativo le relazioni fra le persone e le trasforma spesso in una amicizia che permane nel tempo. Questa è l’atmosfera che io respiro questa sera.

“ Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, ma riuscire a lavorare insieme è un successo. “ ( ha scritto Henry Ford)  Vi invito a essere ospitali e accoglienti : se riusciamo a metterci in gioco rinunciando alle nostre facili certezze costruiremo ponti. I ponti richiedono un elevato sforzo, devono stare  in piedi non  in equilibrio. Non devono crollare al minimo scossone emotivo o all’arrivo di una contrarietà. Devono mettere in comunicazione due sponde,due persone, due gruppi che potrebbero anche aver posizioni diverse su questioni importanti." ... 

"E per questi valori che ci piace il motto internazionale del nuovo Presidente Internazionale Barry Rassin: Be the Inspiration cioè siate un esempio!”

(tratto dal discorso di insediamento del nuovo Presidente Mario Baruchello - per la versione completa del passaggio delle consegne vedi Notiziario n. 44 dell'anno 2017-2018)

 

 

Il Passaggio delle consegne

nell'annata 2017-2018

 

pres2

La Presidente Carla Giordano e

il Presidente uscente Fabrizio Fontana al cambio delle consegne 

 

"Il Rotary chiede, ma il Rotary anche dà. Rotary non è solo impegno, Rotary è anche e soprattutto amicizia. L’amicizia è alla base di ogni rapporto sociale, amicizia è condivisione, è gioia nel vedere il successo dell’amico, è condivisione di momenti belli e brutti. Insieme si cresce, insieme si superano ostacoli, insieme si raggiungono gli obiettivi della nostra vita.
Amicizia tra i soci, coerenza, fiducia, lealtà, condivisione.
Tutto parte dall’amicizia, il sentimento più nobile di tutti. Con l’amicizia si fa tanta strada e questo è il nostro orgoglio di rotariani! Non possiamo non ricordarci che tutto è partito da 4 amici, persone diverse per cultura, attività lavorativa, stato sociale, religione, territorialità, eppure siamo partiti da quei 4 amici e ora siamo 1.200.000 ..."

(tratto dal discorso di insediamento della nuova Presidente Carla Giordano - per la versione completa del passaggio delle consegne vedi Notiziario n. 40 dell'anno 2016-2017)

 

 

 

Relazione sulla attività del Rotary Club

Bassano Del Grappa.

Anno Rotariano 2016-2017

 

Fontana

Il Presidente Fabrizio Fontana

 

IL MANDATO

 
Il Presidente si è prefisso di mantenere l'amicizia tra i soci, adempiere agli scopi istituzionali del Rotary senza provocare rivolgimenti, mantenendo le relazioni interne ed esterne ad un buon livello, osservando, come condizione contesto nella realizzazione delle attività, l'equilibrio economico-finanziario. 
 

60° DEL CLUB E ROTARY FUNDATION

 
 Per il Club di Bassano questo è una annata particolare, ricorrendo il 60° anniversario dalla consegna della carta: va precisato che si è deciso di celebrare la ricorrenza nella massima sobrietà, senza impegnarsi in stampe di libri celebrativi né in conio di medaglie dedicate. Si è ritenuto invece di fare uno sforzo straordinario  a favore della Rotary Foundation e del Programma Polio Plus .
 Una serata  conviviale è stata dedicata alla lotta alla Polio e si sono versati un totale di 6000 Euro (4000+2000), frutto della generosità dei soci, raggiungendo l’obiettivo dato dal Governatore Distrettuale di 100 euro per socio.
 
RIUNIONI ROTARIANE
 
>>  Nel corso dell’annata ci sono stata-escluso il mese di Agosto con un solo appuntamento- quattro riunioni al mese, sempre organizzate con relatori interni od esterni, sia presso il Ristorante al Camin di Bassano che presso la sede del Club, messa a disposizione generosamente dalla famiglia Luca.
  
INTERCLUB
  
Nel corso dell’anno abbiamo attivato diversi interclub, a partire dall’agosto 2016 - Giornata dell’Amicizia- con il RC di Asiago e con i rotariani in vacanza sull’Altopiano di Asiago, relatore Gian Antonio Stella, proseguendo con l’inter club con il RC di Asolo , l'interclub con gli amici del RC di Udine a Cividale del Friuli , meta di una bella gita con i famigliari.Altri inter club si sono effettuati con il Rotary Club Bassano Castelli, Rotary Club Sandrigo- Vicenza Nord,Inner Wheel, Panathlon Bassano,Lions Club Bassano , nella convinzione che la condivisione e lo scambio di esperienze con altri Club Service faccia crescere la comprensione e la tolleranza all’interno della comunità.
 
TRIANGOLARE
  
Nel mese di maggio 2017, come da consuetudine che dura da 50 anni, ci siamo recati a Parigi dove abbiamo incontrato gli amici del Club contatto di Parigi Nord Est e di Tegernsee ( Germania). Nell’occasione, come sempre, abbiamo compiuto un service condiviso : 9000 euro sono stati spesi per attrezzare informaticamente una organizzazione che ha lo scopo di aiutare le persone in difficoltà nei dintorni di Parigi.
Si deve purtroppo rilevare che il Club di Parigi Nord Est ha deciso si sciogliersi per estinzione ( oramai erano rimasti solo 14 soci, per lo più anziani). Questa circostanza mette il nostro Club nella condizione di considerare, insieme agli amici tedeschi, se e come sia opportuno trovare un nuovo Club contatto , in Francia o altrove,per ricostruire un rapporto a tre soggetti , per continuare a far vivere questa pluridecennale esperienza che tante soddisfazioni ha fin qui procurato. Si e pertanto deciso di esplorare con  gli amici tedeschi l’opportunità di mantenere in vita l’attività con un altro Club contatto da individuarsi.
 
SERVICE
 
Nel corso dell’anno si sono concretizzati alcuni service, in linea con la tradizione e l’impegno del Rotary a favore della comunità.
- Si è portato a conclusione il service , condiviso con altri Club Service (Rotary club Bassano Castelli, Lions Club Da Ponte e Lions Club Host ) per il restauro della statua di Jacopo Bassano nella omonima piazzetta di Bassano , con quota di partecipazione di circa 1500 euro.
- E’ stato assunto l’impegno formale, insieme agli altri Club Service ( costituito un fondo di 4500 euro per l’esigenza di tre anni) , con il Comune di Bassano del Grappa per la partecipazione alle spese di affitto per i locali che ospitano l’Archivio di Stato, al fine di poterne mantenere la sede in Città.
- E’ stata fatta una donazione liberale alla Caritas di 2000 euro, destinati, in occasione del Natale, all’acquisto di pacchi alimentari destinati alle famigli in difficoltà economiche.
- E’ stato deliberato dal Consiglio Direttivo un contributo di 5000 euro per l’acquisto di arredi destinati al Centro Diurno per i disabili dell’ULSS 7 Pedemontana situato in Via Rossini a Bassano.
- Si è realizzato, in collaborazione con il Rotary Club Bassano  Castelli e con il Lions Club Host di Bassano, il recupero dell’aiuola antistante il Palazzo Sturm a Bassano, con una quota parte a carico del Club di 1750 euro.
 -Un contributo economico di 100 euro è stato conferito al Concorso Fotografico, giunto alla nona edizione ,"Libera Mente"organizzato da Italia Nostra, con i patrocinio anche  del nostro Club, con il coinvolgimento degli studenti delle scuole medie di Bassano e di Voiron, città francese gemellata con Bassano del Grappa.
- E’ stato assicurato il patrocinio e la partecipazione attiva dei soci all’iniziativa di una giornata a favore dei disabili, che si è conclusa, dopo una giornata dedicata ad attività sportive per disabili ( tra queste , gare in tandem per non vedenti al velodromo Mercante  e una partita di mini baskin) con una cena al buio con la presenza di alcuni nostri soci. Il ricavato destinato alla associazione non vedenti.
 - Si è ritenuto inoltre di sostenere il Rotaract di Bassano con un contributo di 500 euro , finalizzato all’acquisto del labaro e di altri accessori utili alla vita sociale del Club.
- E’ stato organizzato, con i Club della Provincia di Vicenza, il RYLA Junior, con un ottimo successo di partecipazione degli allievi delle scuole superiori della Provincia.
- Si è aderito al Service su base provinciale,d’iniziativa del Club di Sandrigo-Vicenza Nord per il  conferimento di borse di studio per studi in campo neurologico, nonché a quello promosso dal Club Valle dell’anno sulla terapia del dolore.
 
GITE SOCIALI
 
Si sono organizzate diverse gite con contenuto ludico- culturale che hanno  incontrato il favore dei soci. 
Una gita è stata organizzata per una visita alla Città di Cividale, patrimonio dell’UNESCO, con annessa successiva visita e convivio presso un produttore di vini locale.
 La visita alla mostra degli impressionisti alla Casa dei Carraresi a Treviso è stata un’occasione per stare insieme e nutrire il corpo e lo spirito.
 Un’altra gita molto interessante è stata quella a Verona, con visita alla mostra degli Incas, vera chicca organizzata con soddisfazione dei partecipanti.
Interessante anche la gita svoltasi a Trento , nei luoghi del Concilio, con visita alla cinquecentesca affrescata Villa Margon , pranzo al castello del Buonconsiglio e visita al Museo Diocesano.
Particolarmente gradita la gita di due giorni fatta Milano , il primo giorno al Duomo e al suo Museo, a seguire S .Eustorgio, il giorno seguente alla City Life e ai nuovi quartieri con le modernissima architetture.
 Naturalmente il viaggio di tre giorni compiuto a fine maggio a Parigi in occasione della triangolare ha coronato la serie delle gite del Club nel corso dell’annata rotariana.
 
 
EFFETTIVO
 
 Nell'anno rotariana non ci sono state dimissioni di soci, mentre ci sono state due acquisizioni , una pediatra bassanese , Marzia Marcadella,e un nuovo socio di nazionalità brasiliana,Roberto Lopez, dirigente di una compagnia multinazionale con uno stabilimento in zona e che con la famiglia è residente  a Bassano. E’ da notare che quest’ultimo ha presentato autocandidatura al Rotary international che lo ha proposto al nostro Club.
 

Onorificenze

                                            
 Si sono attribuiti tre Paul Harris Fellow , rispettivamente a due soci , Antonio Maturo e Alberto Luca e a Seven Cimatti, socia dell’Inner  Wheel di Bassano, per meriti acquisiti nel campo del sostegno sociale e culturale.
Si è inoltre conferito al Club Inner Wheel di Bassano il Certificato Rotariano di Apprezzamento.
 
 

 

60° Anniversario di fondazione del RC

Bassano del Grappa. Giornata mondiale

della Polio End Polio Now

Relatore Presidente Fabrizio Fontana 

Compleanno Rotary BassanoLogo 60anni ROTARY BASSANO copia

L’incontro rotariano del 24 ottobre, 2016-giornata mondiale della lotta alla Poliomielite- ha visto la celebrazione di due conquiste importanti per il nostro club: il sessantesimo anniversario della fondazione del Rotary Club Bassano del Grappa e la prosecuzione dello sforzo per il raggiungimento dell’obiettivo della sconfitta definitiva della poliomielite da parte di Rotary International.

Il nostro Presidente Fabrizio Fontana si è dapprima soffermato sul nostro anniversario ricordando alcuni punti salienti della nostra storia: la presentazione della Carta del Club il 9 dicembre 1956, il ricordo dei soci fondatori e la loro azione a favore della comunità bassanese, la nascita di altri club collegati al nostro (Rotary Club Bassano Castelli, Rotaract, Inner Wheel, Rotary Club Vicenza Nord-Sandrigo), la collaborazione e l’amicizia quasi cinquantennale con i Club fratelli di Parigi Nord Est(F) e di Tegernsee (D). 

In epoca prevaccinale, nei paesi industrializzati la mortalità si aggirava sul 5-7% e si verificava entro le prime 2 settimane di malattia. Nei sopravvissuti, gli esiti paralitici dipendono dal numero di neuroni colpiti ; dopo circa 30 anni, può manifestarsi la sindrome post polio, che consiste in debolezza, stanchezza, paralisi dovuta a nuova insorgenza o peggioramento di quelle già esistenti.

In Italia i sopravvissuti alla poliomelite sono circa 120.000, di cui 70.000 riportano esiti paralitici gravi. Purtroppo, come per tutte le malattie virali, anche per la poliomelite non esiste alcuna terapia, per cui si possono trattare solo i sintomi.

L’unica arma realmente efficace è la vaccinazione di massa.
Nel 1954 il dottor Salk inventa il primo vaccino (inattivo) composto dai 3 virus della polio uccisi con la formalina (IPV); nel 1961 viene approvato l’utilizzo del vaccino composto dai 3 virus della polio vivi ma attenuati (OPV), scoperto del dottor Sabin, un rotariano, che ha deciso di non brevettare la sua scoperta e, perciò, di donarla gratuitamente all’umanità. Nel 1958 in Italia ci fu un’epidemia di poliomelite, che colpì 8.377 persone; subito fu iniziata la vaccinazione con il vaccino Salk (IPV) e, dal ’63, venne reso obbligatoria la vaccinazione tramite il vaccino Sabin (OPV). Prima dell’epidemia si riscontrava un’incidenza annuale della malattia di 24 abitanti su 100.000; a seguito dell’obbligatorietà della vaccinazione, l’incidenza è scesa a 0,01 su 100.000.

Il 21 giugno 2002 l’OMS ha ufficialmente dichiarato l’Europa libera dalla poliomielite ed è passata dalla somministrazione del vaccino Sabin a quello di Salk, per evitare la paralisi post vaccinica. 

India National Polio Plus, ha confermato che all’inizio del programma non c’era in India un solo luogo dove la polio non fosse presente, mentre oggi il 99% dell’opera è compiuto. Non ci vorrà molto perché la VITTORIA sia completa. 

Nel 1985 il Rotary è diventato partner mondiale dell’OMS e dell’UNICEF e lancia il programma “Polio Plus” impegnandosi con una donazione di 120 milioni di dollari. Da allora sono state vaccinate circa 2,4 miliardi di persone nel mondo, permettendo, in tale modo, un notevole miglioramento: nel 1988 i casi erano 350.000 all’anno, nel 2015, 20. Vent’anni fa, in India, si verificavano circa 500 nuovi casi di polio al giorno; oggi non ne insorgono più. Deepak Kapur, presidente del comitato Rotary

India National Polio Plus, ha confermato che all’inizio del programma non c’era in India un solo luogo dove la polio non fosse presente, mentre oggi il 99% dell’opera è compiuto. Non ci vorrà molto perché la VITTORIA sia completa.

Gli ultimi focolai si trovano in Nigeria, Pakistan e Afghanistan.

La fondazione Bill e Melinda Gates ha donato recentemente 355 milioni di dollari al Programma Polio Plus e il Rotary si è impegnato in una sfida da 200 milioni di dollari con l’obiettivo di sconfiggere la poliomelite entro il 2020. Fino a quando la poliomelite minaccerà anche un solo bambino in tutto il mondo, allora tutti i bambini di tutto il mondo sono ancora a rischio. “Se tutti noi manteniamo l’impegno necessario per completare l’impresa, riusciremo a eradicare la poliomelite” (Bill Gates).

In occasione della serata , su impulso del Consiglio Direttivo, su precisa istanza del Presidente, è stata sollecitata ai Soci del Rotary Club Bassano del Grappa una significativa donazione straordinaria che verrà versata alla Rotary Foundation del Rotary Club International per onorare in questo modo il sessantesimo anniversario di fondazione del Club, aggiungendo ai molti service che si sono succeduti negli anni una perla di cui ogni partecipante possa andare orgoglioso.

(estratto dal bollettino n 12 anno 206-2017 a cura di Francesco Perin, relazione a cura di Alice Bergamin, fotografie di Gianluca Gabellini-Marco Guazzo-Federico Colognese, logo sessantesimo di Tony Arduino) 

 

Sede del Club

La segreteria del Rotary Club Bassano del Grappa è in Cappella Mares, via Ca’ Erizzo, 35 - 36061 Bassano del Grappa  tel0424.37836.

Le riunioni si tengono il lunedì alle ore 20:00 presso La Rosina - Via Contrà Marchetti, 4 - Marostica (VI) tel. 0424.470360


Le ultime notizie

16 Marzo 2018
24 Novembre 2017
20 Novembre 2017

Utilizziamo i cookie per offrirVi un sito web innovativo ed entusiasmante. Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, si accetta che vengano trasmessi cookie sul Vostro dispositivo